TORNA ALLE RISORSE


03 luglio 2017

Scarica lo Studio Pagamenti Puglia - Q1 2017

In Puglia si registra un aumento dei pagamenti puntuali pari al 3.0%, mentre i ritardi gravi diminuiscono del 27.0% rispetto al 2016. Questi i risultati dell’Osservatorio CRIBIS che analizza le abitudini di pagamento delle regioni italiane. Se si analizzano i cambiamenti nel corso degli ultimi sette anni, si può notare che i pagamenti puntuali sono scesi del 27.7% e i ritardi gravi sono aumentati del 122.6%.

Tra le province, Barletta-Andria-Trani e Bari risultano essere le più virtuose con percentuali di pagamento alla scadenza superiori al 27% e pagamenti oltre i 30 giorni sotto il 18%. Le città che presentano maggiori difficoltà sono Brindisi, Foggia e Taranto. Nel caso di Taranto i ritardi gravi raggiungono il 20.9%.

A livello settoriale, si distinguono in positivo i servizi finanziari con il 44.2% di puntualità, mentre il commercio al dettaglio presenta le maggiori difficoltà con ritardi gravi superiori al 25%.

PER CONTINUARE LA LETTURA E ACCEDERE AI MATERIALI, ESEGUI IL LOGIN NELLA CRIBIS COMMUNITY!

NON SEI ISCRITTO?

Iscriviti subito gratis >

Sei già iscritto?

ESEGUI IL LOGIN

Ho dimenticato la password >

Cribis Community

SCARICA L’ANALISI SUI TEMPI MEDI DI PAGAMENTO IN ITALIA

A fine 2018 si registrano tempi medi di pagamento delle imprese italiane pari a 89 giorni, in aumento rispetto allo scorso anno. Accedi alla CRIBIS Community e scarica gratuitamente l’analisi completa!

Non sei iscritto?

Eventi

02 luglio 2019

Credit policy e prassi UNI PdR 44:2018 - il credit management del futuro - terza edizione!

Si terrà il 2 luglio a Bologna la terza edizione dell'evento CRIBIS "Credit policy e prassi UNI PdR 44:2018 - il credit management del futuro": durante l'incontro verranno fornite tutte le indicazioni sugli strumenti e le metodologie necessarie per l’implementazione di un sistema avanzato e certificato di gestione del rischio di credito. Sono aperte le iscrizioni!

leggi

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI


Utente o password errata.
Se non ricordi la password puoi resettarla Qui
Se hai problemi contattaci

x