venerdì 13 ottobre 2017

Continua il calo dei fallimenti per il Q3 2017

Nel 2017 sono diminuite vistosamente le imprese italiane costrette a dichiarare fallimento. Da gennaio a settembre di quest’anno sono state 2.468 le aziende che hanno portato i libri in tribunale, facendo così salire a 8.656 il totale dei fallimenti nei primi nove mesi.

Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno c'è stato un calo a doppia cifra (-13,2%), dunque continua il trend positivo che dura dal 2014, anno in cui si era raggiunto un picco negativo nei fallimenti con un totale di 15.336. Rispetto al 2015, infatti, le imprese fallite sono scese del 17,6% e addirittura del 20,6%, se si guarda alla situazione del 2014.

Il confronto con il 2009, quando gli effetti della crisi non erano ancora evidenti, rimane piuttosto critico: rispetto a 8 anni fa le imprese fallite sono aumentate del 36,9%.

A livello regionale si evidenziano differenze importanti: prima la Lombardia, con 1.827 imprese che hanno chiuso i battenti nel 2017 e un’incidenza sul totale dei fallimenti in Italia del 29,5%. Completano il podio il Lazio, con 1.084 aziende fallite nei primi sei mesi e la Campania (754); nelle prime dieci posizioni della graduatoria si trovano anche il Veneto (con 742 fallimenti), la Toscana (671), l’Emilia Romagna (646), la Sicilia (540), il Piemonte (531), la Puglia (426) e le Marche (244).

Tra i settori invece, quello che detiene il più alto numero di aziende che hanno chiuso i battenti è il commercio con 2.858 aziende, bisogna però segnalare che il numero di fallimenti di imprese attive nel settore è in costante calo dal 2014 e che rispetto a dodici mesi fa è diminuito del 13,4%. Gli altri settori che presentano criticità sono i servizi, con 2.000 fallimenti, e l’edilizia con 1.704 casi.

fallimenti q3 2017.png

Cribis Community

Scarica lo studio pagamenti - Lombardia Q3 2018

A settembre 2018 la Lombardia conferma le ottime performance a livello nazionale: con una percentuale di imprese puntuali pari al 45,8%, superiore alla media italiana (36,3%) e a quella del Nord Ovest (42,1%), la Regione sale al secondo posto per pagamenti regolari. Tutte le province presentano percentuali in crescita rispetto ai livelli del 2010. Accedi alla Community e scarica l’analisi completa!

Non sei iscritto?

Eventi

11 gennaio 2019

Impresa e Mercati Esteri - Corso di Alta formazione

CRIBIS sarà partner promozionale del Corso di Alta Formazione Executive “Impresa e Mercati Esteri”, nato dalla collaborazione tra il Consorzio Brescia Export e l’Università Cattolica del Sacro Cuore, che si terrà a Brescia dall’11 gennaio al 29 marzo 2019. Il corso è destinato a imprenditori, export manager, addetti marketing e vendite all'estero, laureandi e neo-laureati in business management e avrà come docenti professori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ed esperti del settore.

leggi

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI


Utente o password errata.
Se non ricordi la password puoi resettarla Qui
Se hai problemi contattaci

x