mercoledì 19 aprile 2017

CRIBIS, comparto Food & Beverage ancora in difficoltà nei pagamenti commerciali. Meno di un'impresa su cinque paga alla scadenza.

Secondo lo Studio Pagamenti realizzato da CRIBIS e dedicato alle aziende del Settore Food & Beverage a marzo 2017 emergono grandi difficoltà nei pagamenti commerciali: solamente un’impresa su cinque ha pagato i fornitori alla scadenza ed in particolare soltanto il 16,4% degli operatori del commercio all’ingrosso beverage ha saldato i debiti puntualmente. Migliori performance per il commercio all’ingrosso food, con il 26,3% di pagamenti alla scadenza. Tutte performance comunque lontane dalla media nazionale, pari al 35,6%.

La grande distribuzione è sicuramente fra i settori più in difficoltà con il 17,9% degli operatori che paga i fornitori in grave ritardo (oltre un mese di distanza dal termine pattuito). Peggio se la passano le aziende del commercio al dettaglio food & beverage e del settore ho.re.ca., che si confermano i peggiori pagatori del comparto, rispettivamente col 21,8% e il 24,9% di pagamenti effettuati oltre un mese dopo la scadenza. Come anticipato il settore con le migliori performance di puntualità è quello del commercio all’ingrosso food, in cui più un’impresa su quattro (26,3%) salda i debiti puntualmente e solo il 14% delle aziende paga in grave ritardo, il dato più basso e più vicino alla media nazionale (pari 12%). Scarica ora l'Osservatorio!

Ci sono però anche alcuni lievi segnali positivi: rispetto allo stesso periodo del 2016 infatti i ritardi gravi nei pagamenti commerciali sono scesi in modo consistente in quasi tutti i rami del comparto, registrando un -6,2% nel commercio all’ingrosso beverage, -13,5% nella grande distribuzione, -17,3% nel commercio all’ingrosso food, -18,5% nell’horeca e -19,3% nel commercio al dettaglio food & beverage.

Buone notizie anche per quanto riguarda i pagamenti alla scadenza: horeca e commercio al dettaglio food & beverage registrano una crescita significativa dei pagamenti puntuali, rispettivamente del 15,8% e del 20,1%; segno più anche per la grande distribuzione, il commercio all’ingrosso beverage e il commercio all’ingrosso food, anche se a ritmi più contenuti (rispettivamente +2,1%, +3,9% e +6,2%).

studiopag_food&beverage q1 2017.png

Cribis Community

Scarica il CIPS Risk Index Q3 2017

Buoni segnali per il commercio internazionale, l'espansione dell'attività commerciale traina la crescita e fa calare la rischiosità. Un altro periodo positivo ma rimangono alcuni punti interrogativi su questioni politiche e socio-economiche che potrebbero influenzare negativamente i risultati nel medio termine. Questo e tanto altro nell'analisi del CIPS Risk Index in collaborazione con Dun & Bradstreet

Non sei iscritto?

Eventi

27 febbraio 2018

Salone delle Micro e Piccole Imprese

CRIBIS presente alla quarta edizione del Salone delle Micro e Piccole Imprese! I partecipanti avranno l'opportunità di prendere parte a varie iniziative tra le quali stand, incontri e presentazioni per far conoscere la propria attività e mettere le basi per nuove collaborazioni. Scopri il programma dell'evento sul sito del Salone delle Micro e Piccole imprese!

leggi

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI


Utente o password errata.
Se non ricordi la password puoi resettarla Qui
Se hai problemi contattaci

x