martedì 8 maggio 2018

Lieve miglioramento sul fronte dei pagamenti per le imprese campane

I risultati dell’ultima analisi dello Studio Pagamenti CRIBIS sulla regione Campania evidenziano alcune difficoltà da parte delle imprese del territorio nel saldare le fatture alla scadenza, anche se rispetto allo stesso periodo dello scorso anno si registra un miglioramento.

La quota di pagamenti puntuali media è 23,3%, con un gap negativo del 13,9%% rispetto alla media nazionale (37,2%) e più bassa rispetto alla media di Sud e Isole (23,8%). Tra le singole città, le più virtuose sono Avellino e Salerno con il 26,3% e il 26,2% di puntualità, mentre Napoli registra la performance peggiore con una quota di ritardi gravi superiore al 20%.

A livello di dimensioni, le micro imprese sono quelle che presentano le quote più alte di pagamenti puntuali e ritardi gravi. Al crescere della dimensione diminuiscono i pagamenti puntuali e si registra una quota sempre maggiore di pagamenti entro i 30 giorni. I ritardi gravi diminuiscono in modo netto all’aumentare della dimensione aziendale: si passa da una quota del 20,4% delle micro imprese al 5,8% di quelle grandi.

Nell’intervallo di tempo tra il 2010 e l’inizio del 2018 si registra una diminuzione dei pagamenti puntuali ed entro i 30 giorni, i ritardi gravi sono aumentati dell'81,9%. Nonostante questo dato, se guardiamo il confronto con il 2017, la quota di pagamenti puntuali ed entro i 30 giorni è aumentata mentre i ritardi gravi sono diminuiti del 13,2%. I risultati più recenti presentano dunque un trend positivo che potrebbe riportare le quote di pagamenti alla scadenza e i ritardi gravi ai valori pre-crisi.

Per quanto riguarda i settori, il commercio al dettaglio è quello che soffre maggiormente con ritardi gravi pari al 26,3%, mentre i servizi finanziari registrano una buona performance con il 44,5% di pagamenti alla scadenza.

pagamenti campania q1 2018.png

Cribis Community

SCARICA L'ANALISI - FALLIMENTI AZIENDE IN ITALIA – Q3 2019

Secondo l’analisi realizzata da CRIBIS nel terzo trimestre 2019 i fallimenti delle imprese in Italia sono diminuiti del 1,4 % rispetto all'anno precedente, con un calo soprattutto nel settore dell’edilizia (-4,8%). Commercio, Servizi e industria registrano invece un trend negativo, con conseguente aumento del numero di fallimenti in ogni settore. Scarica l'Analisi dalla CRIBIS Community!

Non sei iscritto?

Eventi

26 novembre 2019

Re-inventing Finance

CRIBIS è sponsor di (RE)Inventing Finance, l’appuntamento annuale di Business International – Fiera Milano Media, che si svolge a Roma il 26 novembre e punto di riferimento per chi intende innovare e adeguare i processi AFC ai nuovi trend del settore, ai nuovi business model ed alle nuove tecnologie.

leggi

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI


Utente o password errata.
Se non ricordi la password puoi resettarla Qui
Se hai problemi contattaci

x