venerdì 4 marzo 2016

Virus Zika: quali impatti in termini di business?

Il 1 ° febbraio l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato che l'ondata di disturbi e malattie che si ritiene legati al virus Zika (recentemente ricomparso in America Latina) costituisce un’emergenza sanitaria di portata internazionale.

Lo sviluppo di un vaccino è all'ordine del giorno, infatti questa dichiarazione dell’OMS ha portato ad una reazione a livello globale, con la messa a disposizione di risorse finanziarie e tecniche per migliorare la sorveglianza e il rilevamento di malattie correlate, implementare campagne di prevenzione e guidare la ricerca per stabilire se esiste un nesso di causalità tra il virus e l'aumento delle malattie.

L'epidemia si sta diffondendo rapidamente, e ad oggi sono coinvolti 30 paesi e territori dell'America Latina, i Caraibi, le isole del Pacifico e Capo Verde con segnalazioni di trasmissione attiva del virus attraverso la zanzara Aedes Aegypti.

Tuttavia, rimane estremamente difficile quantificare il costo del virus sia in termini finanziari che di qualità della vita. Per esempio secondo alcune stime l'epidemia di febbre Dengue, che si sviluppa dalla stessa zanzara, ha causato nel 2013 quasi 14.000 decessi in tutto il mondo, e costato quasi 9 miliardi di dollari.

Le principali difficoltà nel calcolo dei costi consistono innanzitutto nella scarsità di ricerca sull'impatto totale di precedenti epidemie sulla crescita economica e lo sviluppo. Inoltre epidemie come SARS HIV e la febbre Dengue hanno caratteristiche diverse sia in termini di trasmissione e gruppi colpiti che in termini di risposte locali e globali; tutto ciò può fornire solo indizi su cosa aspettarsi con lo scoppio del virus Zika.

Entra nella CRIBIS Community e scarica l'approfondimento di Dun & Bradstreet dal titolo "The Business Impact of the Zika Epidemic".

business impact of zika epidemic.JPG

Cribis Community

Scarica lo studio pagamenti - Lombardia Q3 2018

A settembre 2018 la Lombardia conferma le ottime performance a livello nazionale: con una percentuale di imprese puntuali pari al 45,8%, superiore alla media italiana (36,3%) e a quella del Nord Ovest (42,1%), la Regione sale al secondo posto per pagamenti regolari. Tutte le province presentano percentuali in crescita rispetto ai livelli del 2010. Accedi alla Community e scarica l’analisi completa!

Non sei iscritto?

Eventi

11 gennaio 2019

Impresa e Mercati Esteri - Corso di Alta formazione

CRIBIS sarà partner promozionale del Corso di Alta Formazione Executive “Impresa e Mercati Esteri”, nato dalla collaborazione tra il Consorzio Brescia Export e l’Università Cattolica del Sacro Cuore, che si terrà a Brescia dall’11 gennaio al 29 marzo 2019. Il corso è destinato a imprenditori, export manager, addetti marketing e vendite all'estero, laureandi e neo-laureati in business management e avrà come docenti professori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ed esperti del settore.

leggi

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI


Utente o password errata.
Se non ricordi la password puoi resettarla Qui
Se hai problemi contattaci

x