Supply Chain Compliance

Azioni e Soluzioni per le Imprese nell'Italia post-lockdown

CPO SUMMIT

Qual è stato l’impatto della pandemia sulle supply chain? E come mitigarlo? Queste domande sono al centro delle preoccupazioni di tutti i direttori acquisti e gestori di Supply Chain globali.

Luca Greco
Luca Greco

Sales Innovation Director, CRIBIS

Sales Innovation Director, CRIBIS

L’emergenza sanitaria in corso in Italia ha avuto e sta avendo un notevole impatto sul capitale circolante delle PMI. I titoli dei principali quotidiani parlano chiaro: allarme di liquidità nelle imprese, catena dei pagamenti a rischio, misure di sostegno insufficienti e aumento dei tempi di pagamento.


Il rischio di fare business nel mondo diventa sempre più alto. Un vero e proprio allarme globale senza precedenti, che secondo il Dun & Bradstreet Country Risk Ratings vede un incremento della valutazione del rischio paese; se nel mese di maggio 2019 paesi come Cina e India erano a un livello di rischio discretamente basso, ad aprile 2020 presentano un ampliamento dello stesso.

Recentemente ho partecipato al CPO SUMMIT 2020 in qualità di Relatore assieme a diversi esperti del settore. Appuntamento per la community dei Direttori Acquisti e Supply Chain, che quest’anno si è svolto in modalità virtuale con CRIBIS come sponsor dell’evento a cui hanno partecipato i CPO di aziende come Novartis Farma, Siemens, A2A, Banca d'Italia e molte altre.

È stato molto interessante vedere come le aziende abbiano reagito cercando di coniugare la continuità operativa e del business, con strutture organizzative che permettessero di salvaguardare al massimo la salute di dipendenti e collaboratori. Molte aziende sono quindi ricorse a smartworking, uso intensivo di videocall, turnazioni, distanziamento sociale e coperture assicurative. Anche CRIBIS ha adottato medesime procedure.

Per il futuro è evidente che rischi di questo tipo possano essere dietro l’angolo e, da un punto di vista organizzativo, è indubbiamente necessario adottare un’organizzazione agile che possa contribuire all’innovazione in azienda.

Ecco su cosa puntare:

E per la propria Supply Chain? In sistemi produttivi fortemente integrati, può risultare inutile investire in un’organizzazione digitale, agile e flessibile se non si hanno fornitori in grado di fare lo stesso.

Per il futuro sarà quindi ancora più importante trovare, qualificare, selezionare, monitorare nel tempo e anche supportare economicamente, il proprio albo fornitori. Per mitigare efficacemente il rischio pandemia, che si aggiunge ai “tradizionali” rischi delle supply chain, come cybersecurity, continuità operativa, reputazione, etc., è fondamentale che tutta la filiera sia in grado di reagire proattivamente come la nostra azienda, altrimenti tutti i nostri sforzi rischiano di essere inutili...

 

Luca Greco, Sales Innovation Director CRIBIS

Hai delle domande o vuoi ricevere un preventivo?

Richiedi subito informazioni

In Evidenza

In Evidenza

Margò

Fai crescere il tuo fatturato e trova nuovi clienti, richiedi gratuitamente 10 nuovi leads su cui sviluppare il tuo business!

Scopri di più

In Evidenza

CRIBIS Radar

Cribis Radar aiuta le imprese a conoscere tutte le opportunità di finanza agevolata, trovando la soluzione migliore per ogni esigenza di business.

Scopri di più

In Evidenza

CRIBIS Export

CRIBIS ti aiuta a conquistare nuovi mercati e a portare il tuo business nel mondo supportandoti in tutte le fasi di internazionalizzazione della tua impresa

Scopri di più