martedì 15 ottobre 2019

L'importanza della filiera dell’Impiantistica industriale: rappresenta l'11% del PIL italiano, con 190 miliardi di euro di fatturato

La filiera dell'impiantistica in Italia rappresenta l'11% del PIL e si conferma come caposaldo dell'economia italiana. E' composta da 40 campioni mondiali e 5.000 PMI che hanno un fatturato consolidato di 190 miliardi di euro e oltre 620.000 dipendenti, di cui 332.000 in Italia.

Questa è la sintesi dello studio realizzato da CRIBIS in collaborazione con SupplHi, la piattaforma di Vendor Management per beni e servizi industriali, e che è stato presentato al 25° Convegno annuale della Sezione Componentistica dell'Associazione Nazionale di Impiantistica Industriale - ANIMP.

Lo studio ha riguardato l'intera catena del valore, composta da 20 contrattisti internazionali leader nei settori petrolifero, energia, costruzioni, acciaierie e cantieristica navale, e da circa 5.000 produttori di beni e fornitori di servizi che operano nel settore dell'impiantistica industriale. Non sono stati inclusi in questa analisi gli utilizzatori finali Italiani, intesi come le società petrolifere e le utilities, che rappresenterebbero un ulteriore 15% del PIL italiano.

L'analisi ha evidenziato il ruolo delle Piccole e Medie Imprese (quelle con un fatturato annuo inferiore a 50 milioni di euro) che rappresentano l'88% delle aziende e forniscono il 17% del valore totale della produzione generata. Lo studio restituisce il quadro di una filiera estremamente ricca e completa, che copre la grande maggioranza delle 2.500 categorie di fornitura di beni e servizi legati all’impiantistica impiantistica. Un grande peso lo giocano i produttori di beni (valvole, pompe, turbine, apparecchiature a pressione, tubazioni, raccordi e flange, materiale strutturale, ....) con il 49% del valore della produzione, seguiti dai contrattisti, dai fornitori di servizi di ingegneria e di servizi al cantieri (35% del totale).

Inoltre emerge che solo il 23% delle aziende competono nella stessa famiglia merceologica di fornitura, confermando l'alto livello di specializzazione necessario e dimostrando l'elevata complementarietà tra gli attori coinvolti - da non considerare tutti concorrenti tra di loro, bensì con potenziali elevate sinergie per collaborazioni.

Sulla base di questo primo studio, CRIBIS e SupplHi avvieranno un Osservatorio permanente focalizzato sull’impiantistica industriale che rimarrà aperto a collaborazioni e che approfondirà anche la creazione di rating finanziari specifici per il settore, con particolare attenzione ai servizi critici.

animp.PNG

Cribis Community

SCARICA L'ANALISI - FALLIMENTI AZIENDE - Q4 2019

I fallimenti delle imprese calano nel 2019 dell’1,7%. Secondo l’analisi di CRIBIS si torna ai livelli del 2010; con un trend positivo del settore dell’edilizia dal 2015. Inoltre i concordati preventivi sono diminuiti del 73,5% negli ultimi 6 anni.

Non sei iscritto?

Eventi

27 maggio 2020

Studio Pagamenti 2020

Save the date! Si svolgerà il 27 maggio a Milano la sedicesima edizione dello Studio Pagamenti, l’Evento sul Credit Management in Italia: è l'appuntamento annuale in cui si condividono esperienze e ci si confronta su temi come gestione del credito, crisi d'impresa, fintech e sviluppo del business... Oltre 500 partecipanti solo nell'ultima edizione, l'evento è gratuito registrati subito!

leggi

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI


Utente o password errata.
Se non ricordi la password puoi resettarla Qui
Se hai problemi contattaci

x