martedì 23 maggio 2017

Pagamenti delle imprese edili: in un anno i ritardi gravi calano del 9.6%

Buone notizie dal settore edile, in ripresa dopo le grandi difficoltà degli ultimi anni. A fine marzo 2017 infatti il 41,1% delle 708.700 imprese analizzate ha saldato i fornitori alla scadenza, contro una media italiana del 35,6%. Ma il segnale più positivo arriva dal calo dei ritardi gravi - uno dei principali indicatori dello stato di salute di una impresa - diminuiti del 9,6% rispetto ad un anno fa. Rispetto al 2016 è inoltre aumentata del 2,2% la puntualità, tutti segnali di ripresa del settore. A marzo 2017 invece i pagamenti entro il mese di ritardo sono pari al 48,5%, i ritardi gravi toccano invece quota 10,4%.

Rispetto al 2010 invece il confronto è più severo e evidenzia le problematiche che le imprese edili hanno dovuto affrontare negli ultimi anni: i pagamenti puntuali infatti rispetto a 7 anni fa sono calati del 2,2%, mentre i ritardi oltre il mese dal termine prestabilito con i fornitori sono aumentati del 108%. Scarica ora l'Osservatorio!

Entrando nel dettaglio dei pagamenti, è il comparto degli installatori a godere di maggior salute con una puntualità del 42,8%. Segue la costruzione degli edifici con il 37,3%. Male invece l’edilizia specializzata con solo il 31,8% di pagamenti virtuosi a fronte di un 11,8%% di gravi ritardi. Rispetto invece al 2010 è proprio l’edilizia specializzata a esibire dati più rassicuranti: i pagamenti alla scadenza sono infatti cresciuti del 5,5%, mentre i ritardi gravi del 73,5%. Situazione opposta per la costruzione di edifici, la cui puntualità in questi ultimi anni è calata dell’11,6%, così come i ritardi gravi sono cresciuti del 142,6%..

A livello territoriale è nel nord est che risiedono le imprese edili più puntuali, con una quota di pagamenti virtuosi del 52,4% e pagamenti oltre il mese di ritardo del 6,3%. Segue il nord ovest con imprese puntuali nel 46,2% dei casi, il centro con il 38,7%. Critica la situazione nel sud e isole: solo 24,5% gli imprenditori virtuosi, ben il 16% i cattivi pagatori.

studiopag_edilizia q1 2017.png

Cribis Community

Scarica lo Studio Pagamenti - Abruzzo Q2 2018

Abruzzo, in calo le aziende puntuali nei pagamenti a confronto con il 2017: su un totale di circa 123.900 imprese, scendono al 29% quelle che rispettano le scadenze, al di sotto della media nazionale del secondo trimestre 2018. Teramo, con il 31,4% di pagamenti puntuali, è la provincia con performance migliori. Accedi e scarica l'analisi completa!

Non sei iscritto?

Eventi

26 giugno 2018

CRIBIS + In Wine

Si è tenuto il 26 giugno a Salemi (TP) l'evento CRIBIS In Wine, organizzato da CRIBIS e dedicato al mondo delle cantine vinicole: durante il convegno sono state approfondite le soluzioni degli strumenti integrati con "Esolver" e "Enologia", inoltre sono state illustrate le abitudini di pagamento delle aziende in Sicilia.

leggi

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI


Utente o password errata.
Se non ricordi la password puoi resettarla Qui
Se hai problemi contattaci

x