Sostenibilità

Principi ESG e sostenibilità: i pilastri delle aziende del futuro che piacciono ai consumatori

Esg As 3 Palavras Magicas 1200X675

Specialmente fra i più giovani, e trasversalmente fra i settori, le aziende che si impegnano verso i principi ESG e la sostenibilità sono viste con un’accezione positiva e la gente è disposta a pagare di più.

Oggi per valutare un'impresa non basta più guardare ai soli dati finanziari. Per le PMI e le aziende, il rispetto dei valori legati alla sostenibilità è diventato un dovere. Nati nel 2005 dai principi per gli investimenti responsabili dell'ONU, i criteri ESG sono ormai al centro del discorso pubblico e rappresentano una bussola che orienterà le scelte di sviluppo mondiale e comporterà, nel breve, l’impegno di ogni singola impresa verso uno sviluppo sostenibile.

 

COSA SONO I FATTORI ESG

  • Environmental -fattori ambientali riguardano il mondo che ci circonda: rifiuti e inquinamento, esaurimento delle risorse naturali, preservazione della biodiversità, emissione di gas serra, deforestazione, cambiamento climatico.
  • Social - fattori socialiriguardano come le aziende e gli Stati trattano le persone: relazione con i dipendenti, condizioni di lavoro, compreso il lavoro minorile e la schiavitù, finanziamento di progetti o istituzioni che serviranno le comunità povere e sottosviluppate a livello globale, salute, sicurezza, gestione dei conflitti sociali.
  • Governance -fattori di governance racchiudono il complesso delle strutture, delle regole e delle strategie che presiedono alla guida di un’azienda o di uno Stato: strategia fiscale, remunerazione dei dirigenti, donazioni e pressioni politiche, corruzione, diversità e struttura di governo aziendale e statale.

 

PRINCIPI ESG E TREND DI CRESCITA

Ad oggi, oltre 1.500 investitori si sono impegnati ufficialmente a seguire questi principi. In 3 anni i soldi gestiti da fondi ESG sono raddoppiati superando i mille miliardi di dollari.

Le imprese italiane sono particolarmente interessate ai temi della sostenibilità. Secondo un sondaggio Ipsos sul tema dell'economia circolare, presentato all'EcoForum di ottobre,

«Un'azienda su quattro investe in modo convinto in sostenibilità già da tempo; altre lo fanno in modo limitato e non strutturato e alcune hanno affrontato il tema solo di recente, ma in futuro per il 56% delle aziende l'enfasi crescerà, come pure gli investimenti in comunicazione».

Con l'approvazione, lo scorso luglio, del Next Generation Eu, il piano per il rilancio dell’economia promosso dai leader europei, l’impegno verso la sostenibilità diventa imprescindibile per ogni paese dell’unione. Insomma, il rispetto dei principi ESG non sarà più solo un volano di marketing da utilizzare a breve termine, bensì l’imperativo futuro per tutte le imprese.

Per ottenere le risorse economiche messe a disposizione dell’Europa, i piani nazionali devono rispettare alcuni criteri. Il 37% o più delle risorse deve essere destinato alla transizione ambientale, il 20% per la digitalizzazione e l’innovazione e il restante deve essere impiegato nella sostenibilità sociale.

Non è solo una questione di normative europee: negli ultimi anni anche i consumatori sono diventati sempre più  sensibili rispetto ai criteri ESG. Secondo una ricerca di Altroconsumo infatti, più di un italiano su due è disposto a spendere di più per un prodotto che riconosce come sostenibile.

 

 

PRINCIPI ESG E SVILUPPO SOSTENIBILE: COME RAGGIUNERE GLI OBIETTIVI DELL’AGENDA 2030

Nel 2015 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sottoscrive un programma d’azione per il pianeta, le persone e la prosperità. Denominata Agenda 2030 questo programma si compone di 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile (Sustainable Developments Goals, SDGs) e di 169 target da raggiungere in ambito economico, ambientale e sociale entro il 2030.

I target prefissati hanno una validità globale, ma rappresentano anche una sfida importante per i diversi paesi e i loro governi. Questi 17 obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile pongono in equilibrio i tre principi ESG e non riguardano solo la questione ambientale. Piuttosto siamo consapevoli che l’attuazione dell’Agenda 2030 è un impegno complessivo di tutte le parti della società attraverso un approccio integrato e misure concrete, necessarie per sviluppare sostenibilmente la crescita economica, l’inclusione sociale e la tutela ambientale.

In questo contesto, l’Italia è impegnata del definire cosa le SDGs rappresentano per noi. Lo strumento di cui il Paese si è dotato per attuare le politiche e i programmi dell’Agenda è la Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile.

Questo si articola in cinque aree tematiche, dette le Cinque P dello Sviluppo Sostenibile:

  • Persone
  • Pianeta
  • Prosperità
  • Pace

L’approccio utilizzato per perseguire gli obiettivi dell’Agenda 2030 a livello nazionale è basato quindi sui principi ESG e l'interazione delle dinamiche di questi.

CRIBIS, da sempre attenta all’innovazione e alle nuove sfide rivolte al mondo impresa, è partner di tutte le aziende che vogliono investire sui principi Environmental, Social e Governance.

Ogni impresa può far conoscere alla propria filiera e ai propri stakeholder finanziari i suoi processi responsabili ottenendo e pubblicando sul proprio sito l’attestato Sinesgy che dimostra la propria adesione ai principi di sostenibilità.

 

Marco Preti, CEO CRIBIS

Marco Preti
L'AUTORE
Marco Preti

CEO, CRIBIS

Amministratore delegato di CRIBIS da più di dieci anni, dal 2020 è anche Direttore Generale della business unit CRIF dedicata alla Business Information & BPO e Amministratore Delegato di CRIBIS Credit Management.
Da diversi anni ricopre ruoli internazionali all’interno del Gruppo. È presidente del CdA CRIF per la Giordania, la Turchia e gli Emirati Arabi Uniti e fa parte del Consiglio di Amministrazione CRIF in Polonia e Bürgel. Inoltre, fa parte del Consiglio di Amministrazione della società di consulenza Credit Data Research Italia e di Workinvoice, la piattaforma specializzata nella cessione del credito per le PMI.

CEO, CRIBIS

Amministratore delegato di CRIBIS da più di dieci anni, dal 2020 è anche Direttore Generale della business unit CRIF dedicata alla Business Information & BPO e Amministratore Delegato di CRIBIS Credit Management.
Da diversi anni ricopre ruoli internazionali all’interno del Gruppo. È presidente del CdA CRIF per la Giordania, la Turchia e gli Emirati Arabi Uniti e fa parte del Consiglio di Amministrazione CRIF in Polonia e Bürgel. Inoltre, fa parte del Consiglio di Amministrazione della società di consulenza Credit Data Research Italia e di Workinvoice, la piattaforma specializzata nella cessione del credito per le PMI.

Approfondimento correlati
Earth 2254769 1920

10/03/2021

Sostenibilità

Dati ESG: occorre uno standard di raccolta informazioni all’interno dei processi aziendali

I dati ESG vengono classificati spesso come informazioni “non contabili” perché inerenti ad asset intangibili di un’azienda.

Shutterstock 1606190653

01/06/2021

Sostenibilità

ESG: rispetto per l’ambiente e buone pratiche aziendali sono un buon affare

Come vengono valutate oggi le aziende secondo i criteri ESG: sostenibilità, rispetto per l’ambiente, responsabilità sociale e corporate governance.

Esg As 3 Palavras Magicas 1200X675 (1)

14/12/2021

Sostenibilità

CRIF Group: primo report sulla sostenibilità

Scopri il report sulla sostenibilità aziendale di CRIF per sapere come il Gruppo si impegna in termini di efficienza energetica e di responsabilità sociale.

Ecology G5821e1584 1280

04/02/2022

Sostenibilità

ESG Stories e finanza sostenibile: l’impegno di CRIF verso la transizione green

Scopri l’impegno di CRIF nei confronti della finanza etica e sostenibile e delle nuove sfide imposte dalla transizione green.

Bilancio Di Sostenibilita

22/02/2022

Sostenibilità

Rendicontazione non finanziaria in Italia: i dati sui bilanci di sostenibilità

Scopri i dati italiani sui bilanci di sostenibilità redatti dalle imprese e sul loro impegno nel rispetto dell'ambiente.

ESG STORIES

24/02/2022

Sostenibilità

Evento “ESG Stories: dalla consapevolezza alla sostenibilità”

Iscriviti subito all’evento ESG Stories organizzato da CRIBIS in partnership con TEDxTorino in cui, con professionisti del settore, si discuterà degli impatti dei criteri ESG su imprese e mondo del lavoro.

SYNESGY

02/03/2022

Sostenibilità

Nasce SYNESGY, la piattaforma per valutare i livelli di sostenibilità aziendale

Scopri Synesgy, la nuova digital platform globale specializzata nella valutazione delle aziende in ambito ESG.

Sostenibilità2

03/04/2022

Sostenibilità

Filiera sostenibile e principi esg: verso un nuovo paradigma di supply chain

Sapevi che circa il 90% dell’impatto dei processi produttivi è determinato dai fornitori? Scopri come raggiungere l'obiettivo di una filiera sostenibile.

Istockphoto 1225375936 612X612 (2)

26/05/2022

Sostenibilità

PMI e sostenibilità ambientale: trend, criticità e prospettive

Il rapporto tra le piccole e medie imprese e le tematiche della sostenibilità ambientale: un’analisi dei trend attuali, tra sfide e obiettivi futuri.

Shutterstock 2035527743

24/06/2022

Sostenibilità

La Commissione Europea sceglie CRIF come partner per il progetto “TranspArEEns”

Efficienza energetica e fattori ESG nelle PMI: il progetto TranspArEEnS inizia la raccolta dati con il partner CRIF.

Immagine 2022 06 30 105410

30/06/2022

Sostenibilità

Sostenibilità aziendale: a che punto sono le imprese italiane?

Un’analisi sui livelli di sostenibilità delle imprese italiane in relazione agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile previsti dall’Agenda 2030.

Immagine 2022 06 30 105240

06/07/2022

Sostenibilità

L'impatto sul settore automotive della Legge Europea sulla neutralità climatica

Un’analisi dell’industria automobilistica e degli impatti che le nuove misure europee sulla neutralità carbonica hanno avuto - e avranno - sul settore.

Bilancio Sostenibilità 2

14/07/2022

Sostenibilità

Bilancio di Sostenibilità: comunicare l'impegno per lo sviluppo sostenibile

Il BdS è lo strumento attraverso cui le imprese monitorano e comunicano il loro impegno ambientale e sociale. Ma cosa contiene, e quali sono i suoi vantaggi?

Sost 3

04/08/2022

Sostenibilità

Cosa prevedono i 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibile definiti nell’Agenda 2030, e come sta andando in Italia?

Approfondiamo i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile definiti dall’Agenda 2030 e quali sono, finora, le performance e delle aziende italiane in merito.

Ob 9

17/08/2022

Sostenibilità

Obiettivo 9 Agenda 2030: imprese, innovazione e infrastrutture. A che punto siamo in Italia?

Il 9°obiettivo dell’Agenda 2030 promuove innovazione e industrializzazione eque e sostenibili. Ma a che punto siamo per il suo raggiungimento?

Green Sostenibilità

10/11/2021

Sostenibilità

ESG, consumatori e investitori premiano le aziende sostenibili

Scopri perché investitori e consumatori premiano le aziende attente ai criteri ESG e perché la sostenibilità è al centro delle politiche aziendali.

Csm GED Sostenibilita 23112020 4Cb0be23bd

25/01/2022

Sostenibilità

TranspArEEnS: il progetto europeo per la sostenibilità e l’efficienza energetica

Scopri TranspArEEnS, il nuovo progetto europeo sulla sostenibilità ed efficienza energetica sostenuto anche da CRIF S.p.a.

Investimenti Sostenibili 1024X683

18/03/2022

Sostenibilità

Investimenti sostenibili: la strada è tracciata

Nell'era della transizione ecologica, investire in sostenibilità e abbracciare i principi ESG è il modo migliore per creare valore e ottenere risultati. Scopri come.

Uso Sostenibile Della Terra

13/03/2022

Sostenibilità

GRI Standard e rivoluzione ESG: nuovi parametri per rendicontare la sostenibilità

Il Global Reporting Initiative (GRI) fornisce standard internazionali univoci per misurare la compliance ESG delle aziende. Scopri cosa sono e come si applicano

Shutterstock 1895951032

13/06/2022

Sostenibilità

La guerra frena gli investimenti sostenibili, ma il futuro resta green-oriented

Un’analisi del mercato degli investimenti green, dalla battuta d’arresto dovuta allo scoppio della guerra in Ucraina alle prospettive future.

Cessione Del Credito Focus

08/07/2022

Sostenibilità

Dichiarazione non finanziaria: cos’è e quali aziende sono obbligate a redigerla

Cos'è la rendicontazione non finanziaria, e quali sono le società obbligate a farla? Una panoramica sulla DNF e sull’impegno per la sostenibilità aziendale.

Uso Sostenibile Della Terra

02/08/2022

Sostenibilità

Obiettivo 12 agenda 2030: consumo e produzione responsabile. Quanto siamo lontani dal raggiungerlo?

Il 12° obiettivo di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 persegue il consumo e una produzione sostenibili: ma a che punto siamo per il suo raggiungimento?

Hai delle domande o vuoi ricevere un preventivo?

Richiedi subito informazioni

In Evidenza

In Evidenza

CRIBIS X

CRIBIS X permette di tradurre le strategie commerciali e di gestione del credito in strumenti operativi per valutare nuovi clienti e ridurre DSO, scaduto e perdite.

Scopri di più

In Evidenza

CRIBIS Radar

Cribis Radar aiuta le imprese a conoscere tutte le opportunità di finanza agevolata, trovando la soluzione migliore per ogni esigenza di business.

Scopri di più

In Evidenza

CRIBIS Export

CRIBIS ti aiuta a conquistare nuovi mercati e a portare il tuo business nel mondo supportandoti in tutte le fasi di internazionalizzazione della tua impresa

Scopri di più