venerdì 19 ottobre 2018

Pagamenti Q3 2018: puntualità in calo per le imprese italiane

Lo scenario fotografato da CRIBIS a settembre 2018 mostra un calo dei pagamenti puntuali rispetto all’anno precedente pari all’1,9% (36,3% a settembre 2018 contro 38,2% a settembre 2017), a fronte di un lieve aumento delle aziende con ritardo nei pagamenti superiore ai 30 giorni (11,3% a settembre 2018 contro 10,5% a settembre 2017).

Il Nord Est si conferma l’area geografica più affidabile, con il 45,2% di pagamenti entro i termini, ben superiore alla media nazionale, a fronte del 7% di ritardi oltre i 30 giorni. Anche il Nord Ovest mostra un trend positivo, con il 41,9% di imprese regolari nei pagamenti e il 7,8% in ritardo. Meno positiva la situazione delle regioni del Centro (32,3%) a fronte del 13,1% di imprese con gravi ritardi nei pagamenti. Le criticità più evidenti permangono tra le aziende del Sud: solo il 22,6%, in calo rispetto a giugno 2018, riesce a rispettare le scadenze nei pagamenti.

Veneto e Lombardia sono le regioni più puntuali, registrando rispettivamente il 46% e il 45,8%. Anche a settembre 2018 le performance peggiori si riscontrano in Sicilia con il 18,2%, seguita da Sardegna e Puglia (rispettivamente con 23% e 24,8%), mentre il Centro alterna dati positivi (come il 42,5% di imprese regolari nei pagamenti delle Marche) a prestazioni negative (come il Lazio con il 25,4% di aziende virtuose nei pagamenti - in ulteriore calo rispetto a giugno 2018 - e il 16% di imprese ritardatarie). Brescia, Sondrio e Lecco si attestano come le province più virtuose, mentre Catanzaro si conferma all’ultimo posto.

Scopri tutti i dettagli!

Per quanto riguarda l’andamento per settore merceologico, sono ancora le imprese del settore finanziario quelle che registrano i risultati migliori con il 47,7% di aziende che si sono distinte nei pagamenti e solo l’8,4% che paga oltre i termini. A seguire si trovano le imprese del comparto industriale e produttivo che – nonostante un leggero calo rispetto al trimestre precedente - mostra dati positivi sia per quanto riguarda le aziende puntuali nei pagamenti (42,1%), sia per la percentuale di imprese con ritardi gravi (solo il 7,8%), che si attesta come la più bassa tra tutti i settori oggetto dell’analisi di CRIBIS. 

Il commercio al dettaglio si conferma il comparto con le maggiori criticità a confronto con gli altri, in linea con l’andamento di giugno 2018: a settembre 2018, infatti, le aziende puntuali sono state il 26,1%, a fronte del 17,3% di imprese con ritardi nei pagamenti oltre i 30 giorni e di un ampio numero di realtà (56,6%) che ha registrato ritardi entro i 30 giorni.

StudioPagamentiCRIBISQ32018.png

Cribis Community

SCARICA L'ANALISI - FALLIMENTI AZIENDE - Q4 2019

I fallimenti delle imprese calano nel 2019 dell’1,7%. Secondo l’analisi di CRIBIS si torna ai livelli del 2010; con un trend positivo del settore dell’edilizia dal 2015. Inoltre i concordati preventivi sono diminuiti del 73,5% negli ultimi 6 anni.

Non sei iscritto?

Eventi

27 maggio 2020

Studio Pagamenti 2020

Save the date! Si svolgerà il 27 maggio a Milano la sedicesima edizione dello Studio Pagamenti, l’Evento sul Credit Management in Italia: è l'appuntamento annuale in cui si condividono esperienze e ci si confronta su temi come gestione del credito, crisi d'impresa, fintech e sviluppo del business... Oltre 500 partecipanti solo nell'ultima edizione, l'evento è gratuito registrati subito!

leggi

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI


Utente o password errata.
Se non ricordi la password puoi resettarla Qui
Se hai problemi contattaci

x