giovedì 15 dicembre 2016

PMI in Italia: crescita frenata dalla scarsa diversificazione delle fonti di finanziamento

CRIF Ratings ha pubblicato uno Special Report che analizza l’evoluzione della struttura finanziaria di oltre 15.000 aziende italiane con un fatturato compreso tra EUR10m ed EUR500m: dall’analisi emerge che nel periodo 2006-2015 le strategie di finanziamento della maggior parte delle PMI italiane sono rimaste fortemente legate al canale bancario e solo un numero ristretto di aziende, meno del 6%, ha diversificato le proprie fonti di finanziamento rivolgendosi al mercato dei capitali.

L’analisi evidenzia che le aziende che hanno diversificato con l’uso dello strumento di debito obbligazionario hanno registrato nel quadriennio 2012-2015 una crescita media annua (CAGR) dei ricavi dell’1,6%, un dato più che doppio rispetto allo 0,7% rilevato per le aziende senza obbligazioni e nettamente superiore al modesto aumento del PIL italiano (+0,3% medio nel periodo in esame).

Per maggiori informazioni.

CRIF_Ratings.jpg

Cribis Community

Scarica l'Analisi - Fallimenti delle aziende in Italia - Q1 2017

Nei primi tre mesi dell'anno sono state 2.998 le imprese ad aver portato i libri in tribunale, -16.8% rispetto al 2016. Restano lontani i livelli pre-crisi, dall'ultima analisi realizzata da CRIBIS emerge comunque un forte calo dei Fallimenti delle aziende in Italia: scarica subito l'Osservatorio dalla CRIBIS Community!

Non sei iscritto?

Eventi

20 aprile 2017

Imprenditori... si cresce!

Si terrà il 20 aprile a Castel Goffredo (MN) il Convegno "Imprenditori... si cresce!", un ciclo di incontri gratuiti di formazione a tema Gestione e Sviluppo dell'impresa: tra gli speaker del Convegno anche il nostro Area Manager Stefano Prina con un intervento dal titolo "L'abbigliamento e il credito commerciale: il ruolo di CRIBIS".

leggi

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI


Utente o password errata.
Se non ricordi la password puoi resettarla Qui
Se hai problemi contattaci

x