Internazionalizzazione, Gestione Crediti Commerciali

Internazionalizzazione e pagamenti: l'espansione estera accresce la puntualità

Shutterstock 1780542362

Internazionalizzare comporta numerosi vantaggi per le imprese, fra questi il miglioramento delle performance di pagamento. Un focus sulle aziende italiane.

Niccolò Zuffetti Def
Niccolò Zuffetti

Marketing Manager CRIBIS

Marketing Manager CRIBIS

Con la guerra russo-ucraina in corso che mette in luce come le economie dei Paesi siano tutte interconnesse, parlare di internazionalizzazione diventa un tema di grande attualità. Operare al di fuori dei propri confini fa diminuire o aumentare i rischi? In momenti delicati come questo verrebbe da propendere per la seconda opzione. In realtà, però, espandere il proprio business all’estero attraverso strategie di internazionalizzazione è un’importante leva di sviluppo e permette di diversificare il rischio aziendale a tutto vantaggio della crescita e della possibilità di essere puntuali nei pagamenti. Certo la via dell’internazionalizzazione va intrapresa dopo un’attenta analisi del mercato estero e attuando una strategia mirata.

Internazionalizzazione delle imprese: UE mercato principale delle esportazioni italiane

Non veniamo da anni facili: secondo i dati Istat, nel 2020, per effetto della crisi connessa alla pandemia, il commercio mondiale di beni ha subito una contrazione del 7,5% rispetto al 2019. In particolare, l’Italia ha registrato una diminuzione elevata del valore in euro delle merci esportate (-9,7%) che si accompagna a un calo ancora più grande di quelle importate (-12,8%), con una quota di mercato dell’Italia sulle esportazioni mondiali di merci che è stata del 2,85%, in lieve calo rispetto al 2019 (2,87%).

I tre principali mercati di sbocco delle esportazioni italiane sono:

  1. L’Unione Europea (51,1%), con Germania e Francia come partner di punta;
  2. I Paesi europei non UE (16,4%)
  3. L’America Settentrionale (10,8%)

Le esportazioni italiane provengono per il 70,6% dalle regioni del Nord, per il 18,5% da quelle del Centro e per il 9,9% dal Mezzogiorno. Altro dato che è utile per capire il grado di internazionalizzazione delle imprese italiane è che nel 2018, sempre da elaborazioni Istat, le aziende a controllo nazionale residenti all’estero erano 23.778, per un fatturato di 546 miliardi di euro e 1,8 milioni di addetti.

Il livello di internazionalizzazione delle imprese italiane

Secondo l’analisi effettuata attraverso la piattaforma Margò, meno del 5% delle imprese italiane dimostra un’elevata propensione all’internazionalizzazione. Di queste, il 74% sono situate al Nord (di cui il 43,1% nel Nord-Ovest). Nell’80% dei casi sono società di capitale e operano principalmente in questi sei microsettori:

  • Industria manufatti in metallo
  • Commercio ingrosso beni durevoli
  • Attrezzature elettriche ed elettroniche
  • Industrie tessili e della pelle
  • Industria macchinari industriali e computer
  • Industrie alimentari

L’internazionalizzazione migliora le performance di pagamento

Il 21,4% delle aziende con alta propensione all’internazionalizzazione presenta ricavi in crescita negli ultimi tre anni e più di un’azienda su cinque è cresciuta per tre anni di seguito. L’82,8% di queste imprese era infatti in utile nel 2018, 81,8% in utile nel 2019 e 72,8% in utile nel 2020. A prova che anche in un anno difficile le aziende internazionalizzate sono cresciute.

Dai dati emerge inoltre che vi è una correlazione positiva tra l’internazionalizzazione delle imprese e la loro puntualità nei pagamenti. La diversificazione del rischio aziendale fa infatti sì che il 31,8% di queste imprese abbiano una rischiosità bassa, quando la media italiana di aziende a basso rischio è di 9,3%. A tutto vantaggio di una buona gestione finanziaria, che permette alle aziende internazionalizzate di essere puntuali nei pagamenti nel 42,6% dei casi (contro una media italiana di 38,5%), mentre solo il 5,2% effettua pagamenti oltre 30 giorni dalla scadenza (la media nazionale dei ritardi gravi è 11%).

Quali fattori considerare per l’internazionalizzazione

Questi dati sono indicativi di come internazionalizzarsi possa essere un’opportunità per le aziende italiane. Questa evidenza non deve però far pensare che allargare i propri confini sia semplice. Internazionalizzare comporta una serie di vantaggi per l’azienda che decide di espandersi all’estero, ma è necessario procedere con cautela. In questo senso, i tre aspetti fondamentali da considerare per la riuscita della strategia di internazionalizzazione sono:

  1. Una dettagliata analisi di mercato;
  2. La preparazione di un business plan scrupoloso;
  3. La scelta dei giusti partner a cui affidarsi.
Approfondimento correlati
Clouddata

02/02/2021

Internazionalizzazione

Record per il gruppo Dun & Bradstreet: 400 milioni di imprese nel Data Cloud

Dun & Bradstreet è il primo provider di informazioni B2B al mondo con una copertura su 400 milioni di imprese. Scopri come i dati possono aiutare la tua azienda.

Pexels The Castlebar 5914437

30/03/2021

Internazionalizzazione

Come è andata la ristorazione in Europa nel 2020?

Per i tempi di pagamento la Danimarca si conferma una delle migliori in Europa, mentre l’Italia la peggiore. Calo verticale per Spagna e Francia.

Mondo

27/04/2021

Internazionalizzazione

Import-export Italia: 2020 anno difficile, ma le imprese internazionalizzate sono puntuali nei pagamenti?

Scopri come in ambito di internazionalizzazione le imprese italiane hanno risposto e reagito alla crisi rispettando o meno la puntualità nei pagamenti.

Export

27/05/2021

Internazionalizzazione

Export italiano post-Covid: in attesa il rimbalzo per il 2021

La ripresa dell’export è vicina. Occorre cogliere nuove opportunità per l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Shutterstock 1304682808

07/06/2021

Internazionalizzazione

Cos’è l’internazionalizzazione e perché è un vantaggio per le imprese

Scopri che cos’è l’internazionalizzazione per le imprese, a cosa serve e quali sono i vantaggi e le difficoltà che possono incontrare nel processo.

Global Estero

09/07/2021

Internazionalizzazione

Internazionalizzazione, come trovare nuovi distributori all’estero

Per l’internazionalizzazione è fondamentale capire come ottimizzare la ricerca di nuovi canali di distribuzione esteri e i vantaggi che possono derivare dai dati.

Mappamundi Kyle Glenn

09/09/2021

Internazionalizzazione

Strategie di Internazionalizzazione: elementi comuni e tipologie

Scopri quali sono le strategie di Internazionalizzazione delle imprese, le caratteristiche comuni e le tipologie di una strategia di sviluppo o diversificazione.

Ucraina

07/03/2022

Internazionalizzazione

Guerra Russia-Ucraina: quanto pesa il conflitto su imprese e scambi commerciali?

Analisi dell’impatto del conflitto tra Russia e Ucraina sull’economia e sulle aziende italiane legate da rapporti economico-imprenditoriali con i due paesi.

Economia

10/03/2022

Internazionalizzazione

Guerra Russia-Ucraina: implicazioni devastanti per la ripresa economica globale

Un’analisi sulla dipendenza dalle materie prime delle nazioni europee da Russia e Ucraina e sull’interruzione della catena di approvvigionamento.

Compressa

16/09/2020

Internazionalizzazione

Vicenza, Lecco e Varese al top per internazionalizzazione: qual è la chiave del successo?

Solo il 4,6% delle imprese italiane dimostra un’elevata propensione all’internazionalizzazione. Servono i giusti strumenti per affrontare le sfide del mercato globale.

Digital

18/12/2020

Internazionalizzazione

Nuova normalità: quando riprenderà davvero l’economia a livello mondiale?

Secondo l'analisi dell’osservatorio di Dun & Bradstreet l'economia mondiale non tornerà alla propria normalità fino al 2022: quali sono i settori più colpiti?

Connection Clients

12/07/2021

Internazionalizzazione

Internazionalizzazione, come trovare nuovi clienti all’estero

Scopri quali sono gli step giusti nel processo di internazionalizzazione per instaurare profittevoli relazioni commerciali all’estero e raggiungere nuovi clienti.

Business Team Global Business Planning  href='httpswww.freepik.comphotosbusiness'Business photo created by rawpixel.com

29/07/2021

Internazionalizzazione

Nuovi scenari e opportunità per l’export italiano

Quali sono gli scenari e le opportunità per l’export italiano dopo il 2020: i settori e le aree geografiche interessati e il commercio internazionale.

Hai delle domande o vuoi ricevere un preventivo?

Richiedi subito informazioni

In Evidenza

In Evidenza

Margò

Fai crescere il tuo fatturato e trova nuovi clienti, richiedi gratuitamente 10 nuovi leads su cui sviluppare il tuo business!

Scopri di più

In Evidenza

CRIBIS Radar

Cribis Radar aiuta le imprese a conoscere tutte le opportunità di finanza agevolata, trovando la soluzione migliore per ogni esigenza di business.

Scopri di più

In Evidenza

CRIBIS Export

CRIBIS ti aiuta a conquistare nuovi mercati e a portare il tuo business nel mondo supportandoti in tutte le fasi di internazionalizzazione della tua impresa

Scopri di più