Internazionalizzazione

Le strategie di Internazionalizzazione delle imprese

Mappamundi Kyle Glenn

Scopri quali sono le strategie di Internazionalizzazione delle imprese, le caratteristiche comuni e le tipologie di una strategia di sviluppo o diversificazione.

Luca Greco
LUCA GRECO

Sales Innovation Director, CRIBIS.

Sales Innovation Director, CRIBIS.

Nello scenario dell’economia globalizzata la spinta all’internazionalizzazione delle aziende, sia che si tratti di grandi organizzazioni che di piccole e medie imprese, passa da un’adeguata strategia di business development in grado di implementare un processo di crescita, innovazione e sviluppo all’estero.

L’impresa acquista una dimensione internazionale quando una componente estera subentra nei processi dell’azienda. Questo può voler dire vendere i propri prodotti o servizi all’estero, acquistare da fornitori stranieri, produrre fuori dai confini e/o trovare nuove fonti di finanziamento.  

GLI ELEMENTI COMUNI A OGNI STRATEGIA

Per le imprese, la ricerca di nuove possibilità di sviluppo all’estero necessita di una pianificazione strategica di lungo termine. L’obiettivo guida dell’intero progetto sarà quello di rendere l’azienda più competitiva per affrontare al meglio le sfide del mercato globale. È di fondamentale importanza definire un modello di business chiaro e ricercare le risorse finanziarie più adatte in base al settore di appartenenza e al paese a cui si vogliono destinare gli investimenti.

Esistono diverse tipologie di strategie di internazionalizzazione anche se, all’interno di questi programmi, alcune caratteristiche appaiono comuni, trasversali a tutte le realtà che intendono seguire questa ambiziosa strada. Infatti, costruire una strategia di internazionalizzazione porta ad intraprendere un’accurata autovalutazione dell’azienda nel suo complesso, con un focus particolare sulla sua capacità produttiva, al fine di determinare quali e quante risorse investire su un nuovo mercato estero.

C’è poi lo studio di approfondimento per individuare dove e come investire le risorse dedicate. Si tratta di un’analisi del potenziale mercato di riferimento e di tutti i fattori che su quest’ultimo esercitano un’influenza, come il sistema politico vigente, i trend economici, il PIL dell’area geografica e l’individuazione dei principali flussi di investimento. Non meno importante è la ricerca sulle modalità di esportazione, che si conclude con la scelta dei canali di distribuzione da utilizzare e la loro piena integrazione nella blockchain.

Terminata la fase di analisi, si passa a redigere un dettagliato business plan, il principale strumento di programmazione che descrive minuziosamente la fattibilità del progetto riportandone l’interesse economico.

LE PRINCIPALI MACRO TIPOLOGIE DI STRATEGIA

Le strategie di internazionalizzazione possono essere principalmente suddivise in:

• Strategie di sviluppo (o espansione): quando il mercato estero può essere considerato come un prolungamento del mercato nazionale. Gli assi portanti della strategia si possono identificare nei seguenti punti:

- Esportazioni: comportano ingenti investimenti ma espongono a un basso rischio. Attraverso l’espansione dell’export, la produzione viene mantenuta in un unico paese che esporterà i beni nelle diverse aree geografiche;
- Concessione di licenze: consente l’utilizzo della tecnologia proprietaria da parte di imprese terze all’estero, che acquisiscono così l’autorizzazione a produrre e distribuire i prodotti dell’azienda. Può essere una strategia efficace quando si possiede uno know-how specialistico ma si ha carenza di risorse interne da impiegare nella strategia di espansione;
- Franchising: molto utile per la vendita al dettaglio e i servizi, consente un’espansione a costi contenuti. C’è però una perdita di controllo sulla filiera, con possibilità concrete che l’offerta venga differenziata;
- Partnership: avere alleanze strategiche consente un più agevole accesso ai nuovi mercati e un più rapido adeguamento degli standard tecnici, con la possibilità di ridurre i costi grazie alla condivisione delle reti di fornitura e distribuzione.

Strategie di diversificazione: quando l’impresa sceglie di sviluppare nuovi prodotti/mercati e si espande così in settori più o meno affini rispetto a quello di riferimento. La strategia di diversificazione attraverso il mercato estero è da preferire quando:

- si vogliono ripartire i rischi su differenti aree di business, così da non dipendere troppo da un unico settore;
- si registra una stagnazione nelle vendite correlata ad una diminuzione delle opportunità offerte dal mercato;
- ci si rende conto di avere risorse che rappresentano fattori chiave per competere con successo in altri business;
- si può sfruttare la forza di un brand su altri settori.

PERCHÉ SCEGLIERE LA STRADA DELL’INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ma quali sono le motivazioni che spingono un’azienda a internazionalizzarsi? Alcune delle principali sono individuate in:

  • Aumento del fatturato
  • Diversificazione del rischio aziendale
  • Aumento del bacino di potenziali clienti
  • Vendita con condizioni di pagamento meno dilazionate a clienti che rispettano maggiormente le relative tempistiche
  • Acquisire Know-how tecnico
  • Crescita della cultura dell’internazionalizzazione all’interno dell’azienda

Esistono quindi molteplici buone ragioni per intraprendere un percorso di crescita all’estero e conquistare nuovi mercati. In questa delicata operazione, CRIBIS aiuta le imprese ad affrontare un percorso di valutazione del contesto interno ed esterno, affiancandole attraverso una gamma di soluzioni specifiche per gestire al meglio l’Internazionalizzazione e supportandole in tutto il percorso di export.   

 

Luca Greco, Sales Innovation Director CRIBIS.

 

Approfondimento correlati
Clouddata

02/02/2021

Internazionalizzazione

Record per il gruppo Dun & Bradstreet: 400 milioni di imprese nel Data Cloud

Dun & Bradstreet è il primo provider di informazioni B2B al mondo con una copertura su 400 milioni di imprese. Scopri come i dati possono aiutare la tua azienda.

Pexels The Castlebar 5914437

30/03/2021

Internazionalizzazione

Come è andata la ristorazione in Europa nel 2020?

Per i tempi di pagamento la Danimarca si conferma una delle migliori in Europa, mentre l’Italia la peggiore. Calo verticale per Spagna e Francia.

Mondo

27/04/2021

Internazionalizzazione

Import-export Italia: 2020 anno difficile, ma le imprese internazionalizzate sono puntuali nei pagamenti?

Scopri come in ambito di internazionalizzazione le imprese italiane hanno risposto e reagito alla crisi rispettando o meno la puntualità nei pagamenti.

Export

27/05/2021

Internazionalizzazione

Export italiano post-Covid: in attesa il rimbalzo per il 2021

La ripresa dell’export è vicina. Occorre cogliere nuove opportunità per l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Shutterstock 1304682808

07/06/2021

Internazionalizzazione

Cos’è l’internazionalizzazione e perché è un vantaggio per le imprese

Scopri che cos’è l’internazionalizzazione per le imprese, a cosa serve e quali sono i vantaggi e le difficoltà che possono incontrare nel processo.

Global Estero

09/07/2021

Internazionalizzazione

Internazionalizzazione, come trovare nuovi distributori all’estero

Per l’internazionalizzazione è fondamentale capire come ottimizzare la ricerca di nuovi canali di distribuzione esteri e i vantaggi che possono derivare dai dati.

Compressa

16/09/2020

Internazionalizzazione

Vicenza, Lecco e Varese al top per internazionalizzazione: qual è la chiave del successo?

Solo il 4,6% delle imprese italiane dimostra un’elevata propensione all’internazionalizzazione. Servono i giusti strumenti per affrontare le sfide del mercato globale.

Digital

18/12/2020

Internazionalizzazione

Nuova normalità: quando riprenderà davvero l’economia a livello mondiale?

Secondo l'analisi dell’osservatorio di Dun & Bradstreet l'economia mondiale non tornerà alla propria normalità fino al 2022: quali sono i settori più colpiti?

Connection Clients

12/07/2021

Internazionalizzazione

Internazionalizzazione, come trovare nuovi clienti all’estero

Scopri quali sono gli step giusti nel processo di internazionalizzazione per instaurare profittevoli relazioni commerciali all’estero e raggiungere nuovi clienti.

Business Team Global Business Planning  href='httpswww.freepik.comphotosbusiness'Business photo created by rawpixel.com

29/07/2021

Internazionalizzazione

Nuovi scenari e opportunità per l’export italiano

Quali sono gli scenari e le opportunità per l’export italiano dopo il 2020: i settori e le aree geografiche interessati e il commercio internazionale.

Hai delle domande o vuoi ricevere un preventivo?

Richiedi subito informazioni

In Evidenza

In Evidenza

CRIBIS X

CRIBIS X permette di tradurre le strategie commerciali e di gestione del credito in strumenti operativi per valutare nuovi clienti e ridurre DSO, scaduto e perdite.

Scopri di più

In Evidenza

CRIBIS Radar

Cribis Radar aiuta le imprese a conoscere tutte le opportunità di finanza agevolata, trovando la soluzione migliore per ogni esigenza di business.

Scopri di più

In Evidenza

D&B Worldwide Network

Accedi alle informazioni su oltre 400 milioni di imprese nel mondo grazie all'appartenenza di CRIBIS al Dun & Bradstreet Worldwide Network, l'alleanza tra i principali provider di informazioni commerciali a livello globale

Scopri di più